Archive for the 'Manuela' Category

l’ultimo pranzo con Manuela

Anche l’ultimo pranzo dell’anno l’ho fatto con Manuela…

E’ una persecuzione!

Ma no! In fondo è divertente. Lo sai che il capodanno lo passa in Croce Verde?

Non avrà di meglio da fare!

Ma perché dici così? E’ una donna con sentimenti nobili…

Direi che ormai è una nobile zitella. Ma auguriamo un buon anno pure a lei!

A proposito, sai che cambio blog?

Ci avrei giurato!

Natale con Manuela

Oggi eravamo uno per ufficio: all’HelpDesk solo io, dai sistemisti solo Francesco e al GRC (Gruppo Relazioni Cittadino) l’immancabile Manuela

Non c’è mai pace!

Infatti la prima telefonata del giorno è proprio quella di Manuela che mi chiede a che ora esco…

A che ora esci??!!

Già. Al che le chiedo a mia volta:”Vuoi forse chiedermi se ci sono a pranzo?”.
E lei risponde:”Si, ma pensavo che uscissi prima!”…

Vabbeh! E poi? Di cosa avete parlato?

Le solite amenità sul cibo: la minestra di lenticchie ha più patate che lenticchie, la braciola è al sangue (che schifo) e lei che ingurgita una piattata di cavolini di bruxelles esclamando:”Yum, che buoni!”…

Bleah!

Poi mi ha raccontato del fatto che le si sono ghiacciati i tubi dell’acqua in casa…

La casa nuova?

Si. Dice che stava per godersi finalmente una serata di pace (in mezzo a tutti gli impegni mondani tra chiesa e Croce Verde), quando s’è accorta che mancava l’acqua. Dopo aver fatto tutto il possibile per sistemarla, è stata costretta a tornare a casa dei suoi…

Quale sarebbe “tutto il possibile”?

Ha chiesto ai vicini:”Anche a voi manca l’acqua?”. Loro hanno risposto di si e lei ha fatto le valigie…

risveglio

Il Principe aprì gli occhi sentendosi sfiorare le labbra da una fanciulla…

Che bello!

Intorno gli alberi sorridevano e gli uccellini cinguettavano festosi…

Ahia! Sento puzza di bruciato!

Si mise a sedere ed aprì appena gli occhi. Vide le labbra della principessa muoversi ed udì finalmente il magico suono delle sue parole:”Vieni a pranzo con me, oggi?” …

Nooooo!!! Era Manuela!

I sogni finiscono all’alba…

fronte e retro

Mi stavo alzando per andare a pranzo con Manuela, quando entra in ufficio Eva, la più avvenente delle nostre impiegate…

Cosa voleva?

Ha chiesto rivolta a tutti:”Ho bisogno di fare il fronte e retro!”

Ahahah, immagino la risposta!

Un collega ha risposto ammiccando verso l’altro:”Aspetta un minuto, che Clay va a pranzo e poi il fronte e retro te lo facciamo noi due!”

E tu?

Sono andato a prendere Manuela sotto e le ho raccontato la scena…

Ma… ha capito la battuta?

Non credo. Mi ha guardato con aria ebete e ha commentato:”Quei due la faranno impazzire!”. E io:”Ehm… credo di si!”.